Il maestro di tango. Appunti di un milonguero

Julio D. Vallejos (Autore), G. Lala (Traduttore)
Il maestro di tango. Appunti di un milonguero – 140 pagine.

La foto di copertina, risalente al 1947, la dice lunga su quanto poi verrà esposto nelle pagine del libro. Il libro si legge tutto d’un fiato e tratta una testimonianza diretta di un milonguero che calcò le milonghe portene negli anni ’40. Mi sono divertito molto perché nonostante siano passati sessant’anni certi codici comportamentali, certi pensieri, alcune intuizioni rimangono intatte nell’essenza di ogni ballerino.

Il libro, ricco di esperienze e ricordi, raccontati da uno dei memorabili tangueros della stagione più felice del tango ballato, illustra i temi dell’apprendimento del tango, dell’improvvisazione, dello stile e della tradizione, grazie ad una presenza di primo piano, per oltre 50 anni, nelle milongas di Buenos Aires, nel più puro stile milonguero: “Li rivedo muoversi: ecco le paradas; ecco i giri e boleos; ecco l’eleganza di quel rituale del camminare cadenzato… e mi trasportano in un malinconico riandare di ballo in ballo per le piste di “Sportivo Devoto”, dove il solo fatto di essere presenti equivaleva ad ottenere il distintivo di rispettabile milonguero…

L’Autore è stato fin dagli anni ’50 fra i pionieri della televisione argentina, collaborando nella redazione dei testi di diverse produzioni teatrali televisive. Ha sempre sentito il tango come una necessità interiore insopprimibile, fin da quella gloriosa “Epoca d’Oro”, quando dalla sorte ha avuto il privilegio di dividere le piste coi migliori ballerini del periodo.

€ 15 – Spedizione solo in Italia